19Il 18 dicembre 2013, nella ricorrenza di San Malachia profeta, alle ore 16 presso nello studio di Palermo del Prof. Antonino Sala, si riunirono alcuni amici per fondare il comitato per le celebrazioni a Palermo in occasione della beatificazione di Maria Cristina di Savoia Regina delle Due Sicilie, che sarebbe avvenuta il 25 gennaio 2014 a Napoli in Santa Chiara. Erano presenti: Don Andrea Di Paola allora cappellano della Guardia di Finanza, Umberto Balistreri, Alessandra D’Aguanno, Franco D’Appolito, Giuseppe Navarra, Michele Pivetti, Vito Mauro, Elide Triolo, Antonino Sala.

In quella prima occasione Antonino Sala fece presente di essere delegato di Tommaso Romano e di Maria Patrizia Allotta che erano impediti per motivi professionali a partecipare ma che erano lo stesso parti integranti del comitato, anche perché l’iniziativa di costituirlo era stata promossa proprio da Tommaso Romano che aveva riportato da Napoli la notizia della prossima beatificazione della nostra Regina.
Il comitato, che prese il nome di “Beata Maria Cristina di Savoia Regina delle Due Sicilie”, assunse all’unanimità le seguenti decisioni verbalizzate durante la riunione da uno dei componenti che assunse il ruolo di segretario:
Si sarebbe organizzato il 25 gennaio alle ore 17.30 presso la Cappella Palatina del Palazzo Reale di Palermo un solenne “TE DEUM” per ringraziare Nostro Signore Gesù Cristo della grazia concessa all’umanità .
Sarebbero stati invitati per l’occasione ufficialmente le case reali Savoia Aosta e Borbone Due Sicilie, gli ordini di Malta, Santo Sepolcro, Costantiniano di San Giorgio ramo Spagna, l’Istituto Nazionale per la Guardia d’Onore alle Reali Tombe del Pantheon, il ciantro della Cappella Palatina e tutto il Capitolo.
Si sarebbe richiesta a Sua eminenza reverendissima arcivescovo di Palermo e primate di Sicilia, Cardinale Paolo Romeo, di presiedere alla cerimonia.
Si sarebbe realizzate delle immagini sacre della Beata Maria Cristina da distribuire in tale occasione
Si sarebbe allestito in cappella il servizio di guardie d’onore e l’addobbo floreale
Si sarebbe organizzata una corale per il canto del TE DEUM
Tutte le spese sarebbero state equamente ripartite tra i membri del comitato stesso
Il comitato comunque avrebbe poi proseguito la sua azione di apostolato per promuovere ed incrementare il culto della beata sotto altra denominazione e forma.

22Tutto si svolse come preventivato nella splendida cornice della Cappella Palatina del Palazzo Reale di Palermo, alla presenza del Cardinale Paolo Romeo di cui è stata pubblicata l’omelia ne “Il solenne Te Deum a Palermo per la Beatificazione di Maria Cristina di Savoia Regina delle Due Sicilie con l’Omelia del Cardinale Paolo Romeo” Qanat editore, del Ciantro del Capitolo Palatino mons. Francesco Ficarotta, di padre Giuseppe Di Giovanni di Palermo, mons. Crociata di Castellammare del Golfo, di una notevole partecipazione di popolo e delle rappresentanze ufficiali degli Ordini di Malta, Costantiniano di San Giorgio,  Santo Sepolcro, dell’Istituto Nazionale per la Guardia d’Onore alle Reali Tombe del Pantheon e del Capitolo Palatino, grazie alla collaborazione di mons. Tulipano dell’Ordine Teutonico e principalmente al lavoro di cura e preparazione della funzione realizzato da Don Andrea Di Paola e della corale del maestro Giovanni Bondì. Arrivarono e furono letti nell’occasione i messaggi del Principe Amedeo di Savoia, del Principe Don Carlos Borbone Due Sicilie, del Cardinale di Napoli Crescenzio Sepe e del Sindaco di Palermo Leoluca Orlando. Nell’occasione fu distribuito il volume scritto da Tommaso Romano e da chi scrive “La Beata Maria Cristina di Savoia Regina delle Due Sicilie (1812-1836)” ed. ISSPE e fu benedetta da Sua Eminenza un opera pittorica dell’artista Elide Triolo che raffigura la beata. Dopo la chiusura delle celebrazioni il comitato volle comunque proseguire nelle attività per la propagazione del culto della beata Maria Cristina organizzando in diverse occasioni conferenze tenute principalmente da Tommaso Romano presso la Chiesa di San Basilio Magno di Palermo, il Rotary Club, i Comitati Maria Cristina e in qualche caso da me per far conoscere ed apprezzare le doti della nostra Reginella Santa.

1622642_10203311760978881_1188500818_n

Contemporaneamente nel gennaio del 2015, primo anniversario della beatificazione, si tennero due solenni celebrazioni eucaristiche: a Roma in Santa Croce al Flaminio su mia iniziativa e grazie alla delegazione di Roma e Città del Vaticano del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio tenuta dal cappellano don Carlo Dell’Osso e a Palermo grazie a Tommaso Romano e alla delegazione della Sicilia occidentale dello stesso Ordine guidata dal Principe Pietro Lanza di Scalea. 

ban257301a5a30b4d5133Nel gennaio del 2016 il comitato oramai divenuto Real Compagnia della Beata Maria Cristina Regina delle Due Sicilie, dandosi statuto e struttura, insieme all’Istituto Nazionale per la Guardia d’Onore alle Reali Tombe del Pantheon e alla delegazione della Sicilia occidentale guidata dal prof. Salvatore Bordonali di Pirato (che ha portato anche il messaggio del presidente della Real Commissione per l’Italia Duca Diego De Vargas) ha organizzato una solenne celebrazione eucaristica presso la bella Chiesa di Santa Maria la Nova di Palermo, presieduta da don Pietro Scaduto con grande concorso di fedeli.

Le attività della Real Compagnia della Beata Maria Cristina Regina delle Due Sicilie continuano con coerente impegno, in ambito sia culturale che spirituale, per l’affermazione della Regalità di Cristo nel nome della nostra “Reginella Santa”, così come era chiamata dai suoi fedeli sudditi Maria Cristina di Savoia.

mariacristinadisavoia

Bibliografia essenziale sulla Beata Maria Cristina:

  • Antonio Bresciani, La venerabile Maria Cristina di Savoia regina delle Due Sicilie, Roma, Civiltà Cattolica, 1859
  • Alberto Amante, Maria Cristina di Savoia. Regina delle Due Sicilie (1812-1836), Torino, Paravia, 1933
  • Luciano Regolo, La reginella santa – Tutto il racconto della vita di Maria Cristina di Savoia sovrana delle Due Sicilie. Milano, Simonelli Editore, 2000 Gianni Califano, Maria Cristina di Savoia. Regina delle Due Sicilie, Gorle, Velar, 2012.
  • Mario Fadda e  Ilaria Muggianu Scano, Maria Cristina di Savoia. Figlia del regno di Sardegna, regina delle due Sicilie, Arkadia, 2012
  • Cristina Siccardi, ‘Sono Maria Cristina’. La Beata Regina delle Due Sicilie, nata Savoia, Cinisello Balsamo (MI), San Paolo, 2015.
  • Tommaso Romano e Antonino Sala, La Beata Maria Cristina di Savoia Regina delle Due Sicilie (1812 -1836) Regalità e Santità”, Palermo, ISSPE, 2013
  • Tommaso Romano, Antonino Sala ed altri, Il solenne Te Deum a Palermo per la Beatificazione di Maria Cristina di Savoia Regina delle Due Sicilie con l’Omelia del Cardinale Paolo Romeo, ISSPE, 2014
  • A cura di Tommaso Romano ristampa di: Canto lugubre del Canonico Giovanni Sevans a Maria Cristina di Savoia, Palermo, Stamperia di F. Solli, 1843.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...